Facebook pixel
Info
Foto sezione
Logo Bocconi

Ufficio stampa

Comunicati stampa Bocconi | 04/09/2023
Gli algoritmi non conquisteranno il mondo

Gli algoritmi non conquisteranno il mondo

LUCA TREVISAN NELLA LECTIO INAUGURALIS DELLA FONDAZIONE INVERNIZZI CHAIR IN COMPUTER SCIENCE CHE I TERRA' IL 6 SETTEMBRE, SFATA ALCUNE PREOCCUPAZIONI MOLTO DIFFUSE SU CIO' CHE LE MACCHINE POSSONO E NON POSSONO FARE

La sicurezza e la riservatezza dei nostri dati e la sicurezza delle applicazioni crittografiche non sono garantite dalla potenza degli algoritmi, ma dalla loro incapacità di risolvere alcuni problemi matematici. Questo il tema della Lectio inauguralis che si terrà mercoledì 6 settembre (Università Bocconi, via Sarfatti 25, aula Manfredini, ore 18.15) della Cattedra Fondazione Romeo ed Enrica Invernizzi in Computer Science di cui è titolare Luca Trevisan, direttore del nuovo master of science di Artificial intelligence. All’evento, moderato da Enrica Battifoglia (ANSA) interverranno anche Salil Vadhan (Harvard University), Giuseppe Bertoni (Fondazione Romeo ed Enrica Invernizzi) e Francesco Billari e Andrea Sironi (Università Bocconi)
 
La cattedra in Computer science è una delle 24 cattedre intitolate della Bocconi, di cui quattro dalla Fondazione Romeo ed Enrica Invernizzi.
 
“Negli ultimi anni abbiamo investito nella ricerca in intelligenza artificiale e computer science aprendo un nuovo dipartimento e nuovi programmi di formazione: dalle lauree triennali ai phd”, spiega Francesco Billari. “Un investimento indispensabile per un'università che vuole continuare a essere alla frontiera nel campo delle scienze sociali e del management. Un investimento possibile grazie alla vicinanza di donatori lungimiranti come la Fondazione Romeo e Enrica Invernizzi, che ha scelto di sostenere attraverso questa cattedra la ricerca a lungo termine sulla progettazione e sui limiti degli algoritmi”.
 
E proprio ai limiti degli algoritmi è dedicata la lectio di Luca Trevisan, professore ordinario in Bocconi dal 2019 dopo aver insegnato alla Columbia University, a Berkeley e a Stanford. “Oltre a essere positivo è molto importante anche essere consapevoli che gli algoritmi hanno dei limiti e che non esistono algoritmi in grado di fare alcune cose molto specifiche. Da questo punto di vista, lo studio dei limiti degli algoritmi, che è uno dei miei interessi di ricerca”, spiega Trevisan, “si collega direttamente alla sicurezza dell'infrastruttura digitale su cui facciamo affidamento ogni giorno”.
 
Il Presidente della Fondazione Romeo ed Enrica Invernizzi, Giuseppe Bertoni, ha voluto sottolineare l’importanza di questa nuova Cattedra affermando che “Nel mondo digitale nel quale noi tutti siamo immersi, le informazioni e le conoscenze vengono acquisite e scambiate principalmente attraverso le reti di comunicazione. Nascondendosi dietro questo paravento vengono talvolta diffuse convinzioni e teorie imprecise o pretestuose. Interessante appare quindi la possibilità di usare algoritmi per smascherarle. Analogamente, disporre di mezzi sempre più efficaci (grazie agli algoritmi) per proteggere la nostra identità digitale diventa uno strumento essenziale per una Società formata da individui responsabili e realmente consapevoli.”
Barbara Orlando
Responsabile Ufficio Stampa
Universita' Bocconi
Tel. 02.5836.2330
Cell. 335.123.1716
E-mail barbara.orlando@unibocconi.it
http://www.stampa.unibocconi.it
Barbara Orlando
Responsabile Ufficio Stampa
Universita' Bocconi
Tel. 02.5836.2330
Cell. 335.123.1716
E-mail barbara.orlando@unibocconi.it
http://www.stampa.unibocconi.it
Il portale della ricerca
Il quotidiano online

Eventi

In evidenza

tutti